Gruppo IngPN

Mario Tedeschi – Giacomo Cadelli – Stefano Lena – Sandro Zaccaria – Fabio Braccini – Aurelio Zambon – Andrea Trame – Luana Miot – Andrea Brusadin – Andrea Grava – Giuseppe (Pino) Formaio

Programma Gruppo IngPN

SQUADRA:

Oggi più che mai è indispensabile ragionare in termini di gruppo, e non di singoli, per raggiungere gli obiettivi. IngPN affonda le sue radici nel consiglio uscente per garantire la continuità delle azioni di lungo termine in corso. Si rinnova con l’inserimento di nuovi colleghi. Squadra significa rappresentare ogni anima dell’Ingegneria: la libera professione, il comparto pubblico, l’industria. Squadra significa anche occuparsi di tutti i  settori disciplinari: strutture, sicurezza, impianti, informazione, industria. In noi è forte la convinzione che solo riunendo tutte le voci della professione sarà possibile portare il messaggio più lontano.

VALORE:

La figura dell’ingegnere apporta valore con il proprio contributo professionale. In ogni ambito lavorativo. Il consiglio in carica ha messo in campo una serie di attività concrete per comunicare tale valore ai portatori di interesse: committenti privati, enti pubblici, Università, aziende. I rappresentanti dell’ Ordine hanno partecipato alle attività dell’ IPE (ingegneri per le emergenze), al comitato per l’indirizzamento della didattica al dipartimento  di ingegneria dell’Università di Udine.  E’ stata avviata la realizzazione del nuovo sito internet, sono attivi i principali canali social, l’ Ordine di Pordenone è membro fondatore del DieX (digital Innovation Hub per l’industria 4.0). IngPN, su queste solide basi e con questi strumenti, intende rafforzare il posizionamento della figura dell’ingegnere come portatore di competenza ed eccellenza.

PARTECIPAZIONE:

L’Ordine non è solo il consiglio: è soprattutto colleghi. In questi quattro anni l’attività delle commissioni, forte degli ottimi risultati ottenuti nell’ambito della formazione, ha evidenziato uno spazio di miglioramento nei campi dell’aggregazione e della partecipazione. IngPN raccoglie un’eredità di commissioni organizzate e strutturate con un gruppo di colleghi che ha garantito la propria partecipazione. Vogliamo ampliare questo gruppo rendendo più frequente la convocazione delle commissioni,  concentrando le risorse su attività concrete e coinvolgendo un numero crescente di colleghi che intendano condividere le proprie competenze. Il lavoro delle commissioni sarà il fulcro su cui basare:

  • La produzione dei contenuti da comunicare attraverso i canali di informazione dell’Ordine per accrescere il valore percepito dell’ ingegnere.
  • La proposta di supporto e collaborazione agli enti pubblici in ambito normativo, legislativo e procedurale.
  • L’ascolto delle istanze e necessità dei colleghi ingegneri.
  • La progettazione, creazione e il miglioramento dei servizi che l’Ordine eroga ai propri iscritti.

Le commissioni attualmente in funzione sono:

Acustica, Ambiente e Territorio, BIM, Competenze Professionali, Giovani, Impianti ed Energia, Industria, Sicurezza, Strutture, Urbanistica Edilizia e Paesaggistica, Forense; il loro numero e la rispettiva organizzazione verranno ridisegnati in funzione della disponibilità e dell’interesse che i colleghi dimostreranno sugli specifici argomenti, al fine di ottenere sinergie e non disperdere risorse.

RAPPRESENTANZA:

Per essere ascoltati è necessario parlare con voce chiara e soprattutto unica. Il mondo dell’ingegneria ha nella Pubblica Amministrazione un interlocutore variegato e complesso, a volte complicato. IngPN progetta di istituire delle relazioni costanti con gli Enti con l’obiettivo di presentare le strutture dell’ Ordine come organo di confronto e di dialogo fattivo nei vari settori. Nei momenti, purtroppo molto frequenti, di ambiguità interpretativa, l’istituzione di tavoli permanenti permetterebbe un utile confronto allo scopo di individuare percorsi condivisi.

SERVIZI:

L’Ordine del futuro deve essere sempre meno burocrazia e sempre più servizi verso gli iscritti.

  • La formazione continua, seppur obbligatoria, deve essere trasformata e vissuta come  opportunità di crescita professionale e di aggregazione. IngPN continua su questa linea, cercando di ampliare ancora di più gli ambiti di formazione e riducendo gli oneri a carico degli iscritti.
  • La strumentazione di misura messa a disposizione (gratuita) degli iscritti ha avuto grande successo. IngPN proseguirà nel dotare l’ Ordine di attrezzature necessarie allo svolgimento dell’attività dei colleghi.
  • La consulenza di un avvocato supporta gli iscritti nelle questioni legali; le commissioni vengono coinvolte per rispondere ai quesiti dei colleghi.
  • La segreteria informa su tutto quanto concerne i crediti formativi e agisce da ponte verso Inarcassa.
  • Per i giovani ingegneri sono in elaborazione una serie di progetti per l’orientamento professionale e l’inserimento lavorativo: una “bussola delle competenze”, la diffusione delle proprie competenze nella rete degli ingegneri pordenonesi, un servizio di “mentoring” da parte dei colleghi più esperti.

INNOVAZIONE:

Il mondo produttivo ha fame di innovazione. Chi meglio dell’Ingegnere può portare avanti questa importante attività? L’ingresso nel DieX dell’Ordine di Pordenone mette gli ingegneri in prima fila per essere coinvolti nel processo di innovazione. Insieme alle altre organizzazioni del territorio pordenonese (Unindustria, Polo Tecnologico, Università) l’Ordine agevola la partecipazione e il coinvolgimento degli ingegneri. E’ in corso la stesura di una convenzione affinchè le aziende possano contare su un canale preferenziale per raggiungere gli ingegneri dell’Ordine di Pordenone.

Per agevolare la realizzazione del programma ti chiediamo di esprimere sulla tua scheda tutte e undici le preferenze indicando tutti i candidati del gruppo IngPN. Scarica e stampa l’elenco dei nomi per facilitarti nella votazione.